Mercoledì Dicembre 19 , 2018
Text Size
   
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator

News

Accordo Multilaterale M222 - Gestione trasporto rifiuti in regime ADR

Ai sensi del Cap. 1.5 l’Italia ha aderito in data 14 gennaio 2011 all’ Accordo M222.

Tale accordo introduce deroghe alle norme dell’ADR al fine di semplificare il trasporto dei rifiuti. Dette deroghe, che devono comunque essere combinate con la normativa nazionale che regola lo specifico settore, e non si applicano ai rifiuti delle Classi 1 (esplosivi), 6.2 (infettanti) e 7 (radioattivi).

La semplificazione più importante è la possibilità di trasportare rifiuti appartenenti al gruppo di imballaggio III o presenti nell’allegato 1 , anche in imballaggi scaduti o che non siano stati sottoposti a test

E’ opportuno segnalare che i trasporti che verranno effettuati in applicazione dell’ Accordo Multilaterale di cui sopra, dovranno essere corredati del documento di trasporto contenente la specifica dizione sotto indicata:

  • “ Trasporto in accordo ai termini 1.5.1 ADR Accordo Multilaterale M222”
  • “Carriage agreed under the terms of 1.5.1 ADR multilateral agreement M222”

L’Accordo prevede il regime semplificato anche per i generatori di aerosol costituenti rifiuti (UN 1950) e, ove non possa escludersi la produzione di fase liquida, il rifiuto viene considerato ai fini della classificazione, alla stregua delle sostanze liquide.

Leggi tutto: Accordo Multilaterale M222 - Gestione trasporto rifiuti in regime ADR

 

ADR 2011

E' stato pubblicato sulla G.U. 39 del 17-02-2011 il Decreto 3 gennaio 2011 di recepimento della direttiva 2010/61/CE della Commissione del 02-09-2010 che adegua per la prima volta al progresso scientifico e tecnologico gli allegati della Direttiva 2008/68/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa al trasporto interno di merci pericolose.

 

   

Sanzioni errata identificazione adr documenti di trasporto

In queste ultime settimane abbiamo avuto notizie di numerose verifiche da parte degli organismi di controllo (Polizia Stradale, Carabinieri e anche CORPO FORESTALE dello Stato), rispetto alla compilazione dei documenti di trasporto (DDT o FORMULARI RIFIUTI) con relative certificazioni di infrazioni assolutamente molto dettagliate.
Vogliamo sottolineare che non ci si riferisce all’ omessa denominazione ADR ma alla non corretta indicazione come la normativa prevede.

Leggi tutto: Sanzioni errata identificazione adr documenti di trasporto

   

Novità ADR 2011 Security

Per far fronte alle  minacce terroristiche, l’ADR 2005 ha introdotto per la prima volta il concetto di Security durante il trasporto e lo stoccaggio di merci pericolose.

Per “Security” si intendono tutte le misure o le precauzioni da prendere per minimizzare il furto o l’utilizzo improprio di merci pericolose che possano mettere in pericolo le persone, i beni e l’ambiente.

Le prescrizioni di Security sono riassunte nei seguenti punti:

Leggi tutto: Novità ADR 2011 Security

   

Novità ADR 2011

Per i trasporti internazionali, dal 1° gennaio 2011  vigore l’edizione 2011 dell’ADR, predisposta dal gruppo di lavoro (WP.15) del Comitato dei trasporti interni dell’ECE/ONU, fermo restando che, in accordo col paragrafo 1.6.1.1 dell’ADR, fino al 30 giugno 2011, è consentito effettuare i trasporti in accordo con l‟edizione 2009 dell’ ADR.

Per quanto riguarda i trasporti nazionali, l‟ADR 2011 entra in vigore dopo il Decreto di recepimento della Direttiva 2010/61/UE, che adegua per la prima volta al Progresso Scientifico e Tecnico gli allegati della Direttiva 2008/68/CE.

Leggi tutto: Novità ADR 2011

   

Pagina 8 di 9

I visitatori di ADR

Oggi52
Ieri101
Settimana248
Mese1731
Tutte92112